Ecco perché i negozi online con una sede fisica hanno un vantaggio in più, rispetto agli e-commerce puri

Alcuni grandi “big” del mercato online (Amazon, Alibaba…) stanno cominciando ad aprire negozi fisici, associati al loro business, nelle principali città del mondo.

Amazon ha ideato gli “Amazon Books”, negozi di libri, e gli “Amazon Go”, negozi di alimentari.

Alibaba ha aperto i propri store di elettronica e piccoli elettrodomestici. Il primo in Europa di questo tipo è stato lo shop a Madrid, nel centro commerciale Xanadú. Un’apertura neanche troppo recente, dato che è avvenuta nel 2019.

Una mossa inaspettata, non trovi? Perché questa rivalutazione della sede fisica?

Il motivo è semplice: i negozi offrono al cliente finale dei benefits impossibili da fornire con un e-commerce puro.

Oggi, sempre più persone vogliono godere dei vantaggi sia del web, che dell’offline; vogliono essere informate prima di acquistare; vogliono però anche testare il prodotto, prima di comprarlo. Le informazioni non gli bastano.

Vuoi una dimostrazione di questo dato?

Secondo uno studio recente di GfK, pare che ben il 63% degli acquirenti italiani preferisca comprare da aziende con un sito web, ma anche una sede fisica.

Le ragioni?

  • Il negozio ha un tocco umano insostituibile. Genera relazione e socialità.
  • Si può testare davvero il prodotto.
  • Il negozio permette di fare più esperienze collaterali all’acquisto.

Ciò ci fa capire quanto online ed offline siano collegati nella mente del consumatore.

Però, non devi proporre al tuo cliente la strategia di Amazon e Alibaba, anche se…

Può essere di ispirazione.

Amazon e Alibaba sono multinazionali. Il tuo cliente molto probabilmente ha meno mezzi rispetto a loro. Giusto?

Puoi comunque proporgli di sfruttare il trend O2O (online – to – offline), perché anche una strategia in piccolo, ma personalizzata, può dportare grandi risultati.

Cosa puoi proporre al tuo cliente

Devi fargli comprendere che sito web, social media e negozio/sede fisica possono essere complementari. Anzi, devono essere complementari.

Ad esempio:

  • puoi dirgli di rilasciare nei social dei coupon sconto da usare in negozio.
  • nel sito web si può offrire il ritiro fisico nella sede più vicina.
  • Chi viene in negozio può essere invitato a seguire i canali social, per future offerte, aggiornamenti, o per un contest a premi.

Tutto deve essere improntato ad un’ottica “phygital”; cioè fisica e digitale contemporaneamente.

Così il tuo cliente potrà soddisfare più esigenze del suo pubblico potenziale. Inoltre, potrà fidelizzare, ancora di più, chi già acquista o si serve da lui.

Otterrete un business più redditizio, capace di creare una vera community reale ed attiva.

Vorresti fare cross selling sui servizi di Marketing e Comunicazione, che già offri ai tuoi clienti?

Si? Allora parlargli, in piena sicurezza, dei tuoi nuovi servizi di Digital Marketing.

Bene, anche se è stata una carrellata veloce, sicuramente ora avrai più argomentazioni da “giocarti” per stimolare il tuo cliente già acquisito o potenziale, rispetto a prima.

Il nostro obiettivo è “Affiancare quelle realtà che operano nella Comunicazione, Marketing e Servizi/Soluzioni IT, che desiderano ampliare e potenziare la loro offerta di servizi legati al Digital Marketing”, perciò, se desideri semplicemente approfondire questo argomento o, invece, vorresti valutare se potremmo diventare il tuo partner fidato per la tua crescita nell’erogazione di servizi Digital, scrivici pure alla nostra e-mail

#CrossSelling_DigitalMarketing